In Italy Today.com


In Italy Today - Guida d'Italia
In Italy Today.com
Regioni
Città d'Arte
Parchi
Isole
Borghi Storici
Mare


Bominaco - Abruzzo

Bominaco

Bominaco è una città storica dell'Abruzzo.

Bominaco è una città dell'Abruzzo.

Storia di Bominaco

AbruzzoMomenaco, era l'antico nome che i monaci benedettini dell'abbazia di Farfa in Sabina diedero a questo posto edificando il primo edificio religioso sulle rovine di un tempio pagano.

Anticamente Bominaco, fu anche la scena del martirio di San Pellegrino (III-IV) che dalla Siria venne in Italia per predicare il cristianesimo.
Nel 1093 l'abbazia passò per donazione alla diocesi di Valva.

Nel 1254 il Castello di Bominaco, insieme ai castelli della Valle, partecipò alla fondazione della nuova città dell'Aquila, voluta dal re Federico II di Svevia. Successivamente s'inserì nelle lotte per il dominio tra Angioini ed Aragonesi finendo coll'essere distrutta da Braccio Fortebraccio da Montone (1423). Per fortuna dell'arte, da questa devastazione si salvarono le perle di Bominaco: la chiesa di S. Maria Assunta (XI-XII sec.), considerata a ragione una delle massime espressioni del romanico abruzzese, e l'oratorio di S. Pellegrino (ricostruito nel 1263), che custodisce splendidi affreschi raffiguranti episodi del Vecchio e del Nuovo Testamento, e un ciclo della Passione. Quest'ultima chiesa sembra essere stata costruita per volere di Carlo Magno, che qui sostò attorno all'anno 800 avendo in sogno l'apparizione del Santo, durante la sua discesa in Italia.

L'Abbazia venne chiusa nel 1754 con una bolla papale di soppressione.

Monumenti di Bominaco

Pregevole di Bominaco anche la presenza del Castello (XIII sec.) con la torre di avvistamento (XV sec.) costruita a difesa del borgo dai Fioravanti, famiglia che si distinse nella difesa di Bominaco dall'assedio di Fortebraccio e che per questo ottenne dal Papa Martino V il patronato sull'abbazia di Bominaco.

Da visitare la chiesa di S. Maria Assunta (XI-XII sec.), considerata a ragione una delle massime espressioni del romanico abruzzese, e l'oratorio di S. Pellegrino (ricostruito nel 1263), che custodisce splendidi affreschi raffiguranti episodi del Vecchio e del Nuovo Testamento, e un ciclo della Passione.

In Italy Today è aggiornato ogni giorno

© In Italy Today
Tutti i diritti riservati