In Italy Today - Guida d'Italia
In Italy Today.com
In Italy Today.com
Regioni
Città d'Arte
Parchi
Isole
Borghi Storici
Mare




Aiello Calabro Calabria

Aiello Calabro

Aiello Calabro è un borgo storico della Calabria.

In posizione panoramica su un colle a pochi chilometri dalle coste tirreniche, si trova l'antico borgo di Aiello Calabro.

Storia di Aiello Calabro

Sulla sua origine non ci sono notizie comprovate da informazioni archeologiche ma alcuni l'associano alla città greca di Tyllesium o Temesia su cui alcune campagne archeologiche stanno cercando di fare luce.
Il territorio ha finora restituito reperti che vanno dal Paleolitico al Età del Ferro, ma con reperti sparsi.

Comunque la sua posizione nei pressi della via Popilia o Annia, che nel 132 a.C. congiunse Reggio a Capua, dové conferire un'importanza strategica ad Aiello per tutta l'epoca imperiale.

Aiello fu come altre città della Calabria e del Sud Italia attaccato e devastato dai Saraceni (981).

Il Castello di Aiello dovette certamente essere importante se, al tempo dell'arrivo dei Normanni, Roberto il Guiscardo tentò invano l'assedio per 4 mesi e solo la resa degli abitanti gli permise la conquista del borgo.

Sotto gli Svevi (1194) Aiello acquisì maggiore importanza e ne fu signore Riccardo, fratello dell'arcivescovo di Salerno. Per questo gli abitanti si opposero alla discesa degli Angioini (1266) in Italia ed aderirono con giubilo alla rivolta ghibellina del 1268.
Vinta l'opposizione Carlo I d'Angiò ed i suoi successori imposero un regime fiscale opprimente che fece guadagnare loro l'antipatia di tutto il popolo.

Solo con l'arrivo di Alfonso I d'Aragona (1442) la situazione tornò a migliorare grazie allo sviluppo dei commerci. Il re tolse l'amministrazione ai Sersale, di nomina angioina, e l'affidò al viceré Siscar (1463) i cui eredi ressero il potere per più di un secolo.

Nel secolo successivo salirono al potere i Cybo Malaspina (1574) i quali amministrarono Aiello fino all'arrivo dei Borboni nel Sud Italia.
Durante questo periodo il borgo conobbe la carestia (1604), la crisi economica (1622) e la distruzione operata dal terribile sisma del 1638. La popolazione diminuì e solo la nobiltà resse la crisi economica erigendo anche nuovi palazzi nobiliari.

Nel 1783 un altro terremoto distrusse gran parte del castello e nel 1799 gli abitanti aderirono agli ideali repubblicani legati alla Repubblica Partenopea. la rivolta fu presto soppressa dalle truppe del cardinale Ruffo ma si riaccese ancora nel 1801 ed infine nel 1806, anche se questa volta contro i Francesi, ormai padroni di Napoli (1806).

Nel 1925 il centro assunse l'attuale nome di Aiello Calabro.

Visita di Aiello Calabro

Aiello, seppure offesa dai numerosi terremoti nella storia, conserva ancora la sua matrice urbanistica medievale dove s'innestano elementi rinascimentali e barocchi quali balconi, maschere e teste.

Il primo edificio religioso che s'incontra è la Chiesa di S. Maria Maggiore con bel portale (1493) e campanile e all'interno un altare di marmi policromi.

Salendo s'incontra la Chiesa di S.Maria delle Grazie e Palazzo Cybo Malaspina con elegante facciata in travertino. Completa la visita agli edifici religiosi la Chiesa di S.Cosmo e S.Damiano, con bel portale del '500, e la Parrocchiale di San Giuliano .

Il Castello dei Siscara, fortemente danneggiato dai sismi, conserva solo alcune torri ed avanzi delle mura.

Monumenti di Aiello Calabro

- Ruderi del Castello dei Siscara
- Parrocchiale di San Giuliano
- Chiesa di San Cosmo
- Chiesa di S. Maria Maggiore (1493)
- Chiesa di S. Maria delle Grazie (1473)
- Chiesa di San Giuliano
- Chiesa di S. Francesco (1718)
- Palazzo Cybo Malaspina o Giannuzzi
- Palazzo dei Belmonte
- Palazzo Maruca
- Palazzo Civitelli
- Palazzo De Dominicis
- Palazzo Longo o Pucci
- Palazzo Di Malta (1600)
- Il Parco Archeologico di Serra Aiello

Musei di Aiello Calabro

-

Eventi di Aiello Calabro

- Festa della Madonna delle Grazie il 1° e 2 luglio
- Festa di San Geniale la 1° domenica di maggio
- Fiera di Santa Lucia il 13 dicembre
Contatti

In Italy Today è aggiornato ogni giorno

© In Italy Today
Tutti i diritti riservati