In Italy Today - Guida d'Italia
In Italy Today.com
In Italy Today.com
Regioni
Città d'Arte
Parchi
Isole
Borghi Storici
Mare




Palazzo Balbi
Questo file si trova su Wikimedia Commons. Clicca sulla foto per vedere la sua pagina di descrizione e la sua licenza.

Campomorone

Campomorone è un borgo storico della Liguria.

Nell'entroterra di Genova lungo la val Verde percorsa dal torrente omonimo si trova Campomorone, centro non distante dal confine piemontese della Liguria.

Storia di Campomorone

I ritrovamenti archeologici registrati dimostrano che la Val Verde fu abitata fin dall'età del Ferro dai Liguri. Nel II secolo a.C. queste popolazioni entrarono in contatto con i Romani i quali cercavano uno sbocco verso la Pianura Padana poi realizzato con la costruzione della via Postumia (148 a.C.) che unì Genova ad Aquileia, il principale porto romano dell'Alto Adriatico.
Una tavola di bronzo conosciuta con il nome di Sententia Minuciorum, ritrovata a Pedemonte di Serra Riccò nel 1522, attesta l'incarico ai fratelli Minucii Rufii da parte del Senato di Roma di dirimere l'aspra contesa tra Liguri Genuates della costa e i Veiturii Langenses, abitanti della Val Polcevera.

Le invasioni barbariche del III e IV sec. d.C. causarono lo spostamento della popolazione verso Genova e l'arretramento dell'agricoltura della valle fino al secolo successivo quando si verificò un processo migratorio in senso opposto.
Dopo la breve parentesi del Regno di Odoacre (476-93) e di quello Ostrogoto (493-553) il territorio fu conteso durante la guerra greco-gotica (535-553) dai Bizantini i quali cercavano uno sbocco sul Mar Ligure e di dividere geograficamente in tal modo il Regno dei Goti. Nel 537 i Bizantini trasformarono i centri della valle in presidi militari e politici.

Dopo i secoli bui dell'Alto Medioevo Campomorone riaffiorò nella storia nel IX e X secolo che registrarono le incursioni di Saraceni venuti dal mare.
Alla fine dell'XI secolo la valle entrò nell'orbita della crescente potenza della Repubblica marinara di Genova la quale limitò l'autonomia dei centri per controllarne meglio l'economia e lo sfruttamento. Un documento del 1163 registrò la cessione di terre in Campomorone da Alberto e Ottone Contardo al console di Genova Ansaldo Doria.

Il XVI secolo vede la fioritura economica di Campomorone dovuto alla scelta di Genova di prediligere il percorso della Bocchetta pre i suoi traffici commerciali verso l'interno. L'espansione si registra nella costruzione di Palazzo Pinelli (poi Balbi), oggi sede del Municipio. Il 5 dicembre 1583 fu inaugurata la nuova strada carreggiabile verso il Passo della Bocchetta la quale diede impulso all'industria estrattiva del marmo verde di Pietralavezzara.
Il Settecento fu un secolo di sviluppo arrestato dagli eventi collegati alla guerra di successione austriaca (1746-1748) quando il territorio fu flagellato dai saccheggi delle truppe. A Cravasco fu saccheggiata la chiesa e portata via la campana, gli arredi e bruciati i documenti dell'archivio.
La discesa di Napoleone Bonaparte (1797) decretò la fine del dominio di Genova e la nascita della Repubblica Ligure (1797-1804) che incluse Campomorone nel Dipartimento del Polcevera e successivamente l'annesse al Primo Impero Francese (1804-14).
Il Congresso di Vienna portò la Liguria al Regno di Sardegna (1815) fino alla sua unificazione al Regno d'Italia (1861).

Durante la Seconda guerra Mondiale (1939-45) Campomorone e gli altri centri della val Polcevera pagarono con un grande tributo di sangue la loro partecipazione alla causa partigiana. Nell'aprile del 1944 morirono molti giovani nel restrellamento della Benedicta, altri furono fucilati all'Isoverde, altri ancora deportati a Mathausen.

Visita di Campomorone

-

Monumenti di Campomorone

- Palazzo Balbi (1590-5)
- Chiesa di San Bernardo nel capoluogo (XVII sec.)
- La Saliera (XVII sec.)
- Chiesa di San Bartolomeo in frazione di Cravasco
- Chiesa dell'Ascensione di Nostro Signore in frazione di Pietralavezzara
- Chiesa di Sant'Andrea in frazione di Isoverde
- Chiesa di San Michele Arcangelo in frazione Gallaneto
- Chiesa di San Rocco in frazione Gazzolo
- Chiesa di San Siro in frazione Langasco
- Chiesa di Santo Stefano in frazione Larvego

Musei di Campomorone

- Museo della Croce Rossa Italiana. Aperto al pubblico nel 1986 presso la locale sede della stessa raccoglie oggetti, attrezzi e mezzi di trasporto storici della croce rossa di Campomorone.
- Museo Civico di Paleontologia e Mineralogia
- Museo delle Marionette

Eventi a Campomorone

- Festa di san Luigi Gonzaga in località Santo Stefano di Larvego il 21 giugno o la domenica successiva
- Festa di san Giovanni Battista il 24 giugno
- Festa di san Rocco a Gazzolo il 16 agosto
- Festa patronale della Madonna del Santo amore la prima settimana di settembre
- Festa e Fiera dell'Immacolata Concezione l'8 dicembre

Contatti



In Italy Today è aggiornato ogni giorno

© In Italy Today
Tutti i diritti riservati