Cookie Consent by PrivacyPolicies.com
In Italy Today - Guida d'Italia
In Italy Today.com
In Italy Today.com
Regioni
Città d'Arte
Parchi
Isole
Borghi Storici
Mare
  • Cittā d'arte della Val d'Aosta
  • Aosta
  • Siti archeologici della Val d'Aosta



Treviso Veneto

Aosta

Aosta č una città storica della Val d'Aosta.

È la città capoluogo della regione autonoma Valle d'Aosta. Situata a 583 m d'altitudine, nel fondovalle a sinistra della Dora Baltea, alla confluenza del torrente Buthier, la città di Aosta forma, con i comuni di Charvensod, Gressan, Saint-Christophe e Sarre, un'area urbana ininterrotta ove si addensa oltre il 40% della popolazione dell’intera regione.

Storia di Aosta

Colonia di pretoriani (Augusta Praetoria) dedotta da Terenzio Varrone Murena nel 25 a.C., presso il luogo dove sorgeva la capitale dei Salassi (che erano stati sconfitti e deportati in massa da Augusto), fu di volta in volta occupata dai Burgundi, dagli Ostrogoti, dai Bizantini, dai Longobardi, quindi nel 774 dai Franchi.

Passata dal 904 ai re di Borgogna, fu da essi infeudata con titolo comitale ai vescovi locali: nel 1025, infine, passò a Umberto Biancamano, capostipite dei Savoia. Elevata da contea a ducato (1302), Aosta rimase sempre legata ai Savoia, tranne brevi periodi di dominazione francese.

Visita di Aosta

Testimonianze della sua origine romana sono il celebre Arco di Augusto, la Porta Pretoria che risale al I secolo a.C., le imponenti rovine del teatro e le mura augustee. Un piccolo museo archeologico custodisce reperti di antichità romane.

Il più importante complesso medievale della città, fondamentale per la scultura romanica, è la Collegiata di Sant'Orso, che comprende anche una cripta dell’ XI secolo, con il campanile duecentesco (la navata della chiesa è gotica, così come il coro con gli stalli istoriati), il suggestivo chiostro (risalente ai secoli XII-XIV) e il priorato – Priorato di Sant’Orso – databile ai secoli XV-XVII.

Nella Collegiata e nel Duomo (secoli XI-XII, successivamente rimaneggiato) sono conservati preziosi tesori con antiche oreficerie e ricchi arredi.

Monumenti di Aosta

– Porta Praetoria
– Arco di Augusto
– Area Archeologica
– Cattedrale di Santa Maria Assunta e San Giovanni Battista
– Collegiata di Sant'Orso

Musei di Aosta

Area Archeologica: si accede all’area archeologica che rappresenta l’antica “Augusta Praetoria Salassorum” oltrepassando la “Porta Praetoria” che segnava l’entrata del decumano in città e che era la più importante delle porte cittadine lungo le antiche mura di difesa, mura che costeggiano proprio il sito archeologico. Si riconoscono ancora le tipiche suddivisioni per aree. L’area degli edifici pubblici con il grande teatro e i pochi resti dell’anfiteatro. La zona delle terme. Il Foro con la sua “platea”. L’area sacra dei templi e dei portici.

Museo del Tesoro della Cattedrale: trova ospitalità all’interno della cattedrale stessa, nella zona del deambulatorio dietro l’altare maggiore. Contiene preziosissimi oggetti sacri non solo della Cattedrale ma anche da altre chiese dell’area valdostana.

Museo Archeologico Regionale: si affaccia sul lato meridionale di Piazza Roncas e occupa gli spazi dell’ex monastero delle Dame della Visitazione e della casa dei Vaudan. Il museo nasce nel 1929, ma il nuovo museo risale al 1993 e l’attuale percorso cronologico è del 2004. Il nuovo ordinamento del materiale segue i più aggiornati criteri scientifici e le opere esposte riguardano i reperti della antica Augusta Praetoria e del suo territorio. Al piano terreno il materiale copre le epoche che vanno dal mesolitico (7/6000 a.C.) al VII secolo d.C. Nel piano interrato c’è invece una area archeologica musealizzata in cui si possono seguire al coperto alcuni tratti delle mura e degli scavi archeologici. Al Museo è collegata inoltre una notevole collezione Numismatica.

Eventi ad Aosta

-

Contatti



In Italy Today è aggiornato ogni giorno

© In Italy Today
Tutti i diritti riservati