In Italy Today - Guida d'Italia
In Italy Today.com
In Italy Today.com
Regioni
Città d'Arte
Parchi
Isole
Borghi Storici
Mare




Albenga Liguria

Albenga

Albenga è un borgo storico della Liguria.

Situata lungo la costa ponentina del Mar Tirreno tra Alassio e Loano, Albenga è senza dubbio la meta di maggio fascino storico-artistico di questo tratto di costa ligure.

Storia di Albenga

Il sito fu la capitale dei Liguri o Ingauni con il nome Ingaunum, poi mutato in Albingaunum, Albingauna e quindi Albenga. I Liguri erano un popolo italico (gens Ligures) stanziati in Europa Occidentale dal Paleolitico e nel Neolitico, in seguito confinati in Liguria dalla pressione dei Celti a nord e dei Romani a Sud.
Per questo motivo Albenga cercò di ostacolare l'espansionismo di Roma alleandosi con i Cartaginesi di Annibale durante la Seconda Guerra Punica (219-202 a.C.). Da qui salparono le navi di Magone Barca, fratello di Annibale, che poco dopo devastarono Genova saccheggiandola (205 a.C.). Da quel momento al nome di Magone si associa uno stato di infelicità prossima al pianto, passato anche nella lingua italiana.
Nonostante quest'opposizione Albenga dovette cedere alle truppe del proconsole L. Emilio Paolo (181 a.C.) entrando nei territori della Repubblica di Roma e seguendone il corso storico. Divenne quindi municipium (89 a.C.) acquisendo la cittadinanza romana. Di qui passarono e sostarono più volte el legioni comandate da Caio Giulio Cesare, dirette in Gallia. In epoca imperiale (I sec. a.C. - V sec. d.C.) conobbe un periodo di sviluppo economico e commerciale culminato nel II secolo dopo Cristo.
Il centro fu distrutto dai Goti di Alarico all'inizio del V secolo ed immediatamente ricostruito per volere dell'Imperatore Onorio (415), fu fortificato ed elevato a sede vescovile sotto il vescovo Quinzio (451).
Albenga passò poi nei territori conquistati dai Longobardi (VI sec.) che ressero il potere fino alla fine del X secolo.
Il centro fu in seguito (XI sec.) uno dei primi liberi Comuni diventando potenza marinara in grado di contrastare Genova. Partecipò alla Prima Crociata (XI sec.) e fu ghibellina e protetta da Federico II di Svevia (XIII sec.) fino alla morte dell'Imperatore (1251) quando dovette cedere al potere della Repubblica di Genova seguendone il destino storico.
Fu infeudata ai Del Carretto del Marchesato di Finale, ai Visconti (1355-1379), e presa dai Francesi (1396-1413). Albenga più tardi entrò nei possedimenti dei Savoia (1625) restandovi fino alla discesa in Italia di Napoleone Bonaparte (1797). In seguito al Concilio di Vienna divenne capoluogo di provincia del Regno di Sardegna (1815-1861) confluendo infine nel neonato Regno d'Italia (1861).

Visita di Albenga

Albenga possiede un centro storico che conserva una condensazione di monumenti ragguardevole per valore artistico e numero. Nello spazio di pochi metri lo sguardo può abbracciare il Battistero, maggiore monumento paleocristiano della Liguria risalente al V secolo, il Palazzo e la Torre del Comune (XIV sec.), la Cattedrale di S. Michele (XI sec.) con il suo campanile gotico (XIV sec.) e la Chiesa di S. Maria in Fontibus, di fondazione altomedievale ma con facciata gotica. A dare ancora maggior pregio all'area intervengono alcune torri e palazzi medievali in uno dei quali è ospitato il Museo Navale Romano.

Dalla centrale Piazza San Michele si imbocca via Bernardo Ricci, costellata di palazzi medievali tra cui la duecentesca Casa Fieschi Ricci, arrivando in via Medaglie d'Oro, cardine massimo dell'Albenga romana, dove si possono ammirare la Loggia dei Quattro Canti e la Casa Torre Lengueglia-Doria (XIII sec.).

Albenga, per la sua posizione geografica, consente di essere punto di partenza privilegiato per la visita ai centri del Ponente Ligure e per effettuare escursioni naturalistiche nell'entroterra appenninico.

Monumenti di Albenga

- Battistero (V sec.)
- Cattedrale di San Michele (XIV sec.)
- Palazzo e torre del Comune (XIV sec.)
- Chiesa di S. Maria in Fontibus
- Torre Cazzulini
- Casa Torre Malasemenza (XIV sec.)
- Torre Costa
- Palazzo Costa del Carretto di Balestrino (1525)
- Palazzo Peloso Cepolla (XVI sec.)
- Palazzo Vescovile
- Via medievale Bernardo Ricci
- Casa Fieschi Ricci (XII-XIII sec.)
- Casa e torre d'Aste Rolandi Ricci (XIV sec.)
- Casa Torre Lengueglia-Doria (XIII sec.)
- Loggia dei Quattro Canti
- Torre Cepolla
- Terme romane sulla destra del fiume Centa
- Anfiteatro (II-III sec.)
- Necropoli e monumenti funerari vicino alla Via Julia Augusta
- Santuario di Nostra Signora di Pontelungo
- Visita a Villanova d'Albenga

Musei di Albenga

- Battistero Romano
- Museo Navale Romano, Palazzo Peloso Cepolla
- Museo Diocesano d'Arte Sacra, Palazzo Vescovile
- Museo Civico Ingauno, Palazzo Vecchio Comunale

Eventi a Albenga

- Festa al Santuario di Nostra Signora di Pontelungo il 2 luglio
- Festa della Confraternita di Nostra Signora di Misericordia e Santissima Trinità la prima domenica di settembre
- "Sagralea" nelle prime settimane di settembre nella frazione di Salea
- Festa di Santa Lucia
- Mercatino Biologico il secondo sabato del mese
- Esposizione di dipinti il terzo sabato del mese
- "Torlaro in fiore" il quarto sabato del mese
- Mercatino dell'Artigianato il quarto sabato del mese
- Mercatino dell'Antiquariato la terza domenica del mese
- "Albenga in Fiore" rassegna floreale
- "C.I.P." cuochi in piazza
- "V.I.P." verdure in piazza
- Sagra "du Michettin" in località San Giorgio
- Sagra "Fuori le Mura"
- Sagra "du Burgu" in Bastia
- Sagra del Budino della Nonna in frazione Leca

Contatti



In Italy Today è aggiornato ogni giorno

© In Italy Today
Tutti i diritti riservati