In Italy Today - Guida d'Italia
In Italy Today.com
In Italy Today.com
Regioni
Città d'Arte
Parchi
Isole
Borghi Storici
Mare




Caserta - Campania

Caserta

Caserta è una città storica della Campania.



Storia di Caserta

-

Visita di Caserta

-

Monumenti di Caserta

REGGIA DI CASERTA: Il complesso sorge all’estremità occidentale di Caserta, in un luogo dove, fino al 1752, c’era solo un piccolo villaggio detto La Torre.

La costruzione della Reggia va inserita nell’opera di profonda riorganizzazione del Regno di Napoli voluta da Carlo di Brobone fin dal 1734. I lavori iniziarono il 20 Gennaio 1752: la scelta del luogo, distante dalla città era dovuta anche al fatto che precedentemente Napoli era stata assediata dalla flotta inglese dal lato del porto – 1742 – e quindi lo spostamento nell’entroterra di tutte le strutture politiche e burocratiche sembrava più sicuro. Il progetto porta la firma di Luigi Vanvitelli, insigne architetto del Settecento nonché figlio del pittore olandese Caspar van Wittel. Per quanto riguarda le parti esterne il lavoro terminò nel 1774, ma diificoltà economiche e diverse decisioni dinastiche non permisero di rispettare del tutto il progetto iniziale che nel frattempo era stato preso in mano dal figlio dell’architetto, Carlo.

Con la sua pianta rettangolare la Reggia di Caserta è enorme e ha un perimetro di m 247x190 e ci fu una fase in cui vi lavoravano non meno di 10.000 persone fra scalpellini, muratori, decoratori, artisti e artigiani di ogni genere. È alta 41 metri, comprende cinque piani e quattro cortili interni, racchiude 1200 stanze, 34 scale fra principali e di servizio e conta 1742 finestre. Sono particolarmente notevoli i vestiboli, lo scalone d’onore, la cappella palatina, il teatro di corte(che risale alla prima fase dei lavori e porta pienamente la firma di Luigi Vanvitelli), la sala del trono e gli appartamenti reali. Lo stile interno passa dal rococò al neoclassicismo.

Il palazzo, sviluppato orizzontalmente, ha una fronte regolare che sembra anticipare le scelte del neoclassicismo e che è caratterizzato da un grande arco centrale sormontato da un frontone. All'esterno il piano terreno è rivestito da un bugnato fa da alto basamento all'ordine colossale di semicolonne e paraste ioniche dei piani superiori.

Quattro cortili rettangolari, vasti e luminosi come piazze e perfettamente simmetrici, articolano l'interno della reggia. Tre vestiboli ottagonali regolano in modo perfetto i complessi sistemi della circolazione. Lo scalone d'onore, larghissimo e scenografico, porta al vestibolo ottagonale del piano nobile (sul quale si aprono gli appartamenti e i saloni decorati a stucchi di gusto già neoclassico) e alla cappella reale, che ricorda quella di Versailles, ma è più armoniosa.

All’interno della reggia trova sede anche un piccolo teatro di corte in stile già quasi neoclassico: un piccolo gioiello nel suo genere. La costruzione della reggia, portata avanti da Luigi Vanvitelli sino alla morte (1773), fu proseguita dal figlio Carlo, ma non interamente compiuta secondo il progetto originario. Il parco, anch’esso disegnato dal Vanvitelli, è l'ultimo esempio grandioso di giardino-parco dell'età barocca. Scenografia di praterie, finte rovine, boschi, viali che guidano alla “Castelluccia” (piazzaforte in miniatura costruita nel 1769 per gli svaghi del giovane re) e all'ampio specchio d'acqua della peschiera; ma soprattutto scenografia di fontane e di cascate, per le quali il Vanvitelli ideò l'acquedotto Carolino e il viadotto dei Ponti della Valle, costruzione razionale di imponente monumentalità.

Nell'edificio, che ha 1.200 stanze e quasi 2.000 finestre, si trovano una pinacoteca e un museo in cui è conservata una famosa collezione di preziosi presepi antichi.

Giustamente famoso è anche il Parco che si estende dietro il palazzo e occupa un’area di 120 ettari (la lunghezza dell’asse principale che inizia dal fondo della Galleria Terrena della reggia, è di 3 km). Laghetti, cascate decorate da sculture, fontane e viali si alternano in suggestive prospettive. Il giardino è in parte all’italiana e in parte all’inglese.

Musei di Caserta

-

Eventi a Caserta

-
Contatti



In Italy Today è aggiornato ogni giorno

© In Italy Today
Tutti i diritti riservati