In Italy Today - Guida d'Italia
In Italy Today.com
In Italy Today.com
Regioni
Città d'Arte
Parchi
Isole
Borghi Storici
Mare




San Ginesio Marche

San Ginesio

San Ginesio è un borgo storico delle Marche.

In provincia di Macerata, su un colle panoramico incluso nella comunità montana dei Monti Azzurri, s'incontra San Ginesio, il "balcone dei Sibillini": scrigno medievale d'arte e vivace centro cittadino.

Storia di San Ginesio

Il centro fu sicuramente attivo in epoca romana anche se del tempo non rimangono testimonianze storiche o letterarie; deve il suo nome a Ginesio, attore, mimo e musico vissuto alla corte dell'Imperatore Diocleziano (284-305) dove si distinse per la sua feroce satira dei cristiani (questo prima di convertirsi alla nuova fede determinando la sua condanna a morte per decapitazione). I suoi resti sono custoditi all'interno della Chiesa Collegiata.

Del periodo alto medievale non si hanno fonti ma il luogo fu certamente un avamposto per l'incontro della nuova corrente monacale benedettina e la tradizionale religione pagana dedita ai culti della Sibilla "rifugiatasi" nella regione dei Monti Azzurri conosciuti anche come Monti Sibillini.

Le prime testimonianze storiche sono date da due istrumenti (atti notarili risalenti al 995 e al 996) che riferiscono di un oppidum Esculanum trasformato in Castello di Sanginesio: «ad Sanctum Genesium super flumen Flussoris in colle Esculano» e «In castro S. Genesi». È dell'epoca un forte sviluppo demografico e la costruzione della Pieve Collegiata, simbolo delle ambizioni culturali e politiche del centro che andava assumendo un ordinamento politico democratico: tra il 1270 e il 1276 San Ginesio fu diviso in 5 contrade le quali contribuivano al governo cittadino formando da 100 Consiglieri.
Dalla metà del XIII secolo al 1434 il Comune fu tuttavia sotto la diretta influenza della Signoria dei Varano sotto la quale si decise la ricostruzione del perimetro murario e l'apertura di otto porte delle quali oggigiorno ne rimangono quattro.

Con i Varano San Ginesio conobbe uno dei rari episodi bellici della sua storia: il 30 novembre 1377 un tentativo di conquista del borgo da parte dei Fermani trovò un'inaspettata resistenza dei Ginesini i quali riuscirono fieramente a respingere la minaccia. L'episodio è rievocato ogni anno la sera del 31 luglio a Porta Picena o Porta Nuova con la manifestazione chiamata "Battaglia tra Ginesini e Fermani".

Del '400 le cronache storiche riportano un clima culturale vivace e attivo soprattutto in campo teatrale; ma anche una forte attività politica legata a due fazioni opposte: una legata ai Varano e l'altra filopapale. Lo scontro vide prevalere la seconda parte la quale si rese responsabile dell'esilio di circa trecento cittadini che ripararono a Siena. In seguito, per intercessione degli stessi Senesi, i fuoriusciti rientrarono a San Ginesio portando in processione un crocifisso ligneo tuttora conservato nella Collegiata. L'episodio passò alla storia con il nome di Rientro degli Esuli (1460-1470).

Passata stabilmente nel '500 nei confini dello Stato Pontificio per alcuni secoli San Ginesio risentì dell'immobilismo della corte pontificia fino alla discesa dei Francesi in Italia i quali, portando con sè ideali libertari, diedero impulso per la creazione di un'identità nazionale determinando i moti carbonari e rinascimentali preunitari.

La fine dell'Ottocento e la prima parte del Novecento furono caratterizzati dal rinascimento culturale di San Ginesio soprattutto nel panorama teatrale grazie all'inaugurazione del Teatro Leopardi nella piazza principale. Allo stesso tempo furono eretti monumenti commemorativi e realizzati i restauri che consentono oggi al borgo di emergere di diritto nella costellazione dei borghi storici d'Italia.

Visita di San Ginesio

Entrando da Porta Picena - dove si può parcheggiare l'auto - ci si trova all'interno della cinta muraria nei pressi della quale sorge il complesso medievale dell'Ospedale dei Pellegrini con bel portico colonnato. Salendo si può fare sosta ad ammirare la medievale Porta Offuna che s'incontra poco prima della Chiesa di S. Agostino risalente al XIII secolo.

Fiancheggiando la Pinacoteca Gentili si entra nella piazza principale dove svetta gentile la stupenda facciata medievale gotica della Collegiata, monumento principale di San Ginesio. Affacciato sulla stessa piazza anche l'elegante palazzo che ospita il prezioso Teatro dedicato a Giacomo Leopardi, visitabile ogni giorno. Al centro della piazza sorge la statua di Alberico Gentili, giureconsulta rinascimentale autore del De jure belli, inaugurata per il trecentenario della morte con solenne cerimonia.

Dal centro si diramano alcune vie caratteristiche che conducono ai numerosi monumenti del borgo ; da non perdere la Chiesa di San Francesco, con bel portale gotico strombato, e la veduta panoramica dal colle ascarano, nei pressi del quale si apre la porta omonima e svetta la Chiesa Convento di S. Maria delle Grazie, che ha conferito a San Ginesio il soprannome di "balcone dei Sibillini".

Monumenti di San Ginesio

- La Collegiata (XI sec.)
- Chiesa di San Francesco (XI sec.)
- Complesso dei SS. Tommaso e Barnaba (1339)
- San Gregorio Intra Moenia (1296)
- Ospedale dei Pellegrini (XIII sec.)
- Complesso di Sant'Agostino (XIII sec.)
- Monumento ad Alberico Gentili
- Porte di Alvaneto, Ascarana, Offune e Picena o Nuova
- Mura medievali
- Santuario di San Liberato (1274)
- Convento e Chiesa di S. Maria delle Grazie (orig. medievale)
- Convento di San Giacomo (XIII sec.)
- Santa Maria in Vepretis
- Convento di Fiolce (1446)
- Abbazia delle Macchie (X sec.)
- Sarnano
- Monte San Martino
- Gualdo
- Loro Piceno
- Lago di Fiastra
- Abbazia di Macereto

Musei di San Ginesio

- Pinacoteca Scipione Gentili
- Archivio Storico Comunale
- Teatro Comunale Giacomo Leopardi
- Biblioteca Comunale

Eventi a San Ginesio

- Palio della Pacca la notte del 13 agosto
- Palio di San Ginesio Giostra dell'Anello il 15 agosto
- Rievocazione della “Battaglia” il 31 luglio a Porta Picena, o Porta Nuova
- Riconoscimento “La Fornarina”
- Incontri di Primavera
- Convegni di studio Giornate Gentiliane (biennale)
- Ritorno degli Esuli (triennale) in una delle due settimane centrali del mese di giugno
- Concerto S. Ginesio Mimo
- Rassegna Triennale di Musica Sacra "Il Crocifisso nella polifonia"
- Incontri Musicali di Primavera
- Rassegna Polifonica "Giulio Tallè"
- Concerto di Ferragosto della Corale Bonagiunta
- Il Balcone dei Sibillini, festival Folk in agosto
- Concerto di Natale della Corale Bonagiunta
- Concerto di Natale della Banda di San Ginesio
Contatti



In Italy Today è aggiornato ogni giorno

© In Italy Today
Tutti i diritti riservati