In Italy Today - Guida d'Italia
In Italy Today.com
In Italy Today.com
Regioni
Città d'Arte
Parchi
Isole
Borghi Storici
Mare




Matera Basilicata

Matera

Matera è una città storica della Basilicata.

La città sorge sulla Gravina di Matera (affluente di sinistra del Bradano), a 200 m d'altitudine.

Particolarmente interessante nonché unica nel suo genere, la struttura urbanistica della città di Matera sorge su uno sperone calcareo delle Murge occidentali e si affaccia sulle profonde gole della gravina con pareti a strapiombo, interrotte da due avvallamenti (formati da due piccoli affluenti di destra della gravina): il Sasso Barisano a nord e il Sasso Caveoso a sud.
I “Sassi” sono gli antichi, pittoreschi quartieri rupestri di Matera, con le abitazioni per lo più scavate nel tufo, disordinatamente sovrapposte le une alle altre e aventi spesso la sola facciata in muratura.

In seguito al trasferimento degli abitanti dei “Sassi” e allo sviluppo del comprensorio industriale, numerosi nuovi rioni sono sorti nella zona alta della città e sulle vicine alture circostanti.

Storia di Matera

Le origini della città sono tuttora incerte: dopo la caduta dell'Impero romano d'Occidente (476) fu devastata dagli Ostrogoti di re Teodorico e in seguito posta sotto il dominio bizantino del generale Belisario.

Quando i Longobardi la conquistarono, fu aggregata al ducato di Benevento. Distrutta una prima volta dai Franchi sotto l'imperatore Carlo Magno, risorse nel corso del IX sec. e fu nuovamente distrutta (994) dai Saraceni che ne dispersero gli abitanti.

Nel 1061 fu conquistata dai Normanni, passò poi sotto il dominio degli Svevi, degli Angioini e degli Aragonesi.

All'inizio del XV sec. ebbe grandi privilegi da parte del re d'Aragona e di Sicilia Ferdinando I il Giusto, poi cadde sotto la tirannia del conte Giancarlo Tramontano, che il popolo uccise nel 1514.
Elevata nel XVII sec. al grado di capoluogo della Basilicata, perse questo titolo nel 1806 in favore di Potenza.

Visita di Matera

Dei rioni dei Sassi si ricordano le chiese: Santa Maria de Idriis, forse la più antica, completamente scavata nella roccia, salvo la fronte, con affreschi dei secc. XIV, XV e XVI; San Pietro Barisano, dei secoli XII e XIII, in parte rupestre, con facciata secentesca curvilinea; San Pietro Caveoso, eretta nel 1656 sull'orlo di un precipizio.

Il Castello Tramontano, rimasto incompiuto ma notevole per il maschio e due torrioni, risale al XV sec.

Il duomo è un’architettura nello stile romanico-pugliese (1268-1270) con rivestimento interno in stile barocco del 1627 e del 1776.

Degni di nota sono gli edifici barocchi: le chiese del Carmelo, di San Francesco (eretta su quella ipogea dei Santi Pietro e Paolo, risalente al 1000) con facciata del 1670 e un bel polittico di B. Vivarini, di Santa Lucia, del Purgatorio (1747), Sant'Agostino dalla scenografica facciata (ricostruita nel 1750), il convento di Santa Chiara (Museo nazionale), il seminario (liceo classico), l'ex convento delle domenicane (palazzo di Giustizia), il palazzo Bronzini Padula, del 1779, ma di gusto barocco, dominante i Sassi.

Molti dei ritrovamenti archeologici e storici sono oggi conservati nel Museo Nazionale Domenico Ridola.

Alcuni dei “Sassi” più belli da qualche anno sono stati rivalutati e adibiti a suggestiva sede espositiva, con particolare frequenza di pregevoli mostre di scultura.

Monumenti di Matera

-

Eventi a Matera

-

In Italy Today è aggiornato ogni giorno

© In Italy Today
Tutti i diritti riservati