In Italy Today - Guida d'Italia
In Italy Today.com
In Italy Today.com
Regioni
Città d'Arte
Parchi
Isole
Borghi Storici
Mare




Viggiano Basilicata

Viggiano

Viggiano è un borgo storico della Basilicata.

Localizzato in posizione panoramica sull'Alta Val d'Agri, Viggiano è un centro di villeggiatura oggi conosciuto anche per la presenza degli stabilimenti petroliferi dell'Eni.

Storia di Viggiano

Il territor io del paese comprende le cime Calvario e Castello e parte del Monte Enoc .

Fu una antico pagus di Grumentum, derivante il suo nome dal gentilizio Vibius.
Il centro, dopo la fine dell'Impero Romano, venne fortificato dai Longobardi che ne intuirono le potenzialità strategiche per la difesa del territorio.

Nel IX secolo vide l'arrivo di monaci basiliani che instaurarono il culto di rito greco.
Nello stesso periodo avvenne la distruzione di Grumentum ad opera di Saraceni ed i suoi abitanti trovarono riparo in questa zona fondando Byanum.

Con i Normanni Vibbiano venne affidato a Guglielmo de Tiville e successivamente di Berengario de Giso (1167). Il paese, passato agli Svevi nel XIII secolo, prese parte alla rivolta ghibellina del 1268 che tendeva a contrastare la salita al potere degli Angioini, i quali dopo la vittoria affidarono Viggiano a Roberto l’Enfant.
Nel 1277 divenne possedimento della curia e poco dopo venne assegnato a Beltrando De Baume il quale lo resse fino al 1285, anno in cui venne infeudato a Giovanni Pipino.

Nei secoli fu poi feudo dei Sanseverino, dei Del Balzo, dei Dentice (1400), dei Sangro (1633) e per via matrimoniale giunse nella casata dei Loffredo (seconda metà del XVIII sec.), conti di Potenza.

Partecipò ai moti del 1799 legati alla nascita della repubblica di Napoli ed insorse poi contro i francesi nel 1806.

Viggiano si distinse anche nei moti carbonari (1820-21), quelli risorgimentali (1848) e quelli unitari (1860) che portarono alla formazione del Regno d'Italia (1861).

Il paese fu fortemente danneggiato dal sisma del 1857.

Viggiano fu nota per la costruzione di strumenti musicali e per i suoi musicisti i quali, durante le fasi di emigrazione di massa del XIX e XX secolo, divennero ambasciatori involontari del paese in tutta Europa e nel mondo.

Visita di Viggiano

Solo alcuni ruderi del Castello, lasciati in piedi dal terremoto del 1857, testimoniano l'antico potere feudale.

Il paese è impreziosito dalla presenza di bassorilievi marmorei raffiguranti strumenti musicali che appaiono nei portali dei palazzi del centro storico a ricordare la tradizione musicale di Viggiano.

Importante anche la Basilica di S. Maria del Deposito che custodisce al suo interno la statua della Madonna Nera da settembre a maggio. Con una grande processione a piedi la statua viene traslata al Santuario del Monte la prima domenica di maggio.

Soggiornando a Viggiano è possibile effettuare visita alle rovine di Grumentum e scoprire le bellezze naturalistiche del lago di Pietra di Pertusillo e del Monte Viggiano.

Monumenti di Viggiano

- Resti del Castello Normanno
- Chiesa di Francescani
- Convento di S. Maria di Gesù (1478)
- Resti della Chiesa di Santa Maria La Preta
- Chiesa di S. Benedetto (XVI sec.)
- Chiesa di San Sebastiano (XVII sec.)
- Chiesa di Sant'Antonio Abate (XVIII sec.)
- Chiesa San Rocco (XIX sec.)
- Palazzo Sanfelice
- Chiesa di Sant'Antonio (1542) in località Abate
- Santuario di S. Maria del Deposito
- Santuario del Monte
- Fontana dei Pastori sul Monte Viggiano
- Fontana Acquafredda sul Monte Viggiano
- Necropoli ellenistica in località Serrone
- Lago di Pietra di Pertusillo
- Visita di Montemurro
- Visita di Grumentum
- Visita di Moliterno

Musei di Viggiano

- Museo Archeologico Nazionale: Castello di Venosa
- Parco Archeologico di Venosa

Eventi a Viggiano

- Festa in onore della Madonna del Sacro Monte di Viggiano la 1° domenica di maggio
- Festa in onore della Madonna del Sacro Monte di Viggiano la 1° domenica di settembre
- Sagra dell’uva in località "Vigne" la1° domenica
di ottobre
- Fiere: il 24 gennaio, l'ultimo sabato e domenica di maggio, il 10 agosto, il 12 settembre, la prima domenica di ottobre
Contatti

In Italy Today è aggiornato ogni giorno

© In Italy Today
Tutti i diritti riservati