In Italy Today - Guida d'Italia
In Italy Today.com
In Italy Today.com
Regioni
Città d'Arte
Parchi
Isole
Borghi Storici
Mare




Catanzaro Calabria

Catanzaro

Catanzaro è un borgo storico della Calabria.

Capoluogo della Calabria situato in posizione panoramica, Catanzaro è conosciuta anche con l'appellativo di Città dei tre colli.

Storia di Catanzaro

Il suo territorio fu abitato fin dal Paleolitico e durante il Neolitico (insediamenti di Triavonà e nell'area compresa tra Gagliano e la valle del Corace).

Alcuni collegano l'origine della città all'epoca magnogreca e per mano dell'eroe greco Ulisse il quale, sbarcato sulle coste del golfo di Squillace, avrebbe fondato Skilletion. Il centro sopravvisse fino al VI secolo d.C. quando, con il nome romano di Scolacium, venne abbandonata dai suoi abitanti.
Di Scolacium rimane oggi visitabile un parco archeologico che conserva monumenti di epoca romana.

L'origine di Catanzaro sarebbe quindi avvenuta per mano degli abitanti di Scolacium i quali, guidati da due condottieri bizantini chiamati Cataro e Zaro, fondarono Cantanzaro (12 Aprile del 793).

Un'altra origine del nome chiama in causa il greco bizantino Katanzárion (kata=sotto e angar=terrazza), con riferimento agli orti terrazzati della Catanzaro araba trovati all'epoca della riconquista bizantina (X sec.).

In realtà gli Arabi, guidati dalll'Emiro Aba el Aabass, conquistarono una città vera e propria già nel 903 e quindi l'origine del nome sarebbe da collocare in un tempo precedente. Qatansar sembra che la chiamassero gli Arabi.

Per completare il quadro d'incertezza rispetto all'origine del nome riportiamo anche la tesi che esso derivi da Katà (oltre) e Zaro (l'antico nome della Fiumarella). Quindi Città oltre il fiume.

Riconquistata dai Bizantini nel X secolo, Catanzaro entrò presto a far parte del dominio dei Normanni (1059) venendo elevata a contea da Roberto il Guiscardo. La città s'ingrandì per la sua importanza startegica. Venne costruito il Castello e divenne sede vescovile (inizio del XII sec.).
Sotto gli Svevi continuò il processo di arricchimento anche grazie alla decisione di Federico II d'includere Catanzaro nel demanio regio (1250 circa). L'imperatore concesse la città ai Ruffo sotto i quali divenne capitale di una vasta porzione di territorio e potente centro commerciale grazie soprattutto alla lavorazione della seta.

Con gli Angioini venne dichiarata città demaniale (1406) ma già nel 1420 ritornò ai Ruffo a cui seguì Antonio Centelles, uomo di ventura catalano e congiurato contro gli Aragonesi. Intervenne allora Alfonso I d'Aragona a cacciare il Centelles restituendo la libertà alla città.

Pochi anni più tardi, nell'ambito della guerra franco-spagnola per il possesso del Sud Italia, Catanzaro venne invano assediata dai Francesi (maggio-28 agosto 1528) e per il suo eroismo meritò il titolo di Magnifica et Fidelissima, si fregiò nello stemma civico dell'aquila imperiale con la scritta sanguinis effusione ed ottenne la concessione di battere moneta propria.

Il XVII secolo portò un decadimento economico aggravato da eventi di pestilenza (1668) e sismici che ferirono la città. Terribile il terremoto del 1638.

Nel 1734 salì al trono di Napoli Carlo III di Borbone il quale emanò una riforma amministrativa dei feudi. Catanzaro rimase città demaniale e conobbe in questo periodo una fioritura dei mestieri.

Nel 1783 un altro sisma mise in ginocchio la città.

Catanzarto aderì in seguito agli ideali repubblicani del 1799 ma dopo pochi anni si volse contro i Francesi (7 luglio 1806) che per questo le preferirono sempre Vibo Valentia.

Tornata ai Borboni (1815) la città partecipò ai moti carbonari (1820-21) e, prima di essere unificata al Regno d'Italia (1861), venne nuovamente ferita da un terremoto (1832).

Visita di Catanzaro

Impossibile elencare l'intero patrimonio architettonico di Catanzaro per il quale rimandiamo alla lista dei luoghi d'interesse riportata sotto. Ricordiamo le mete principali a partire dal Duomo, rifatto nel Dopoguerra in seguito ai bombardamenti, la Chiesa dell'Immacolata e la Chiesa del Rosario con l'adiacente Oratorio.

Del Castello Normanno restano in piedi parti delle mura ed una torre.

Inportante l'itinerario museale che Catanzaro offre al suo visitatore. Notevole il patrimonio conservato al Museo Archeologico Provinciale.

Monumenti di Catanzaro

- Cattedrale di Santa Maria Assunta e SS. Pietro e Paolo (1121, ricostruita nel 1960)
- Chiesa del Santissimo Rosario (1499)
- Oratorio della Congrega del Rosario ('600)
- Chiesa di San Rocco (2° metà del '600)
- Basilica dell'Immacolata (1254)
- Chiesa di S. Francesco (1572)
- Chiesa di Sant'Omobono (fine XII sec.)
- Chiesa di Santa Maria del Carmine (XVII sec.)
- Chiesa di Santa Teresa o dell'Osservanza (fine '400)
- Chiesa di San Giovanni Battista (1532)
- Chiesa del Monte dei Morti
- Chiesa Santa Maria di Portosalvo
- Chiesa della Maddalena
- Chiesa della Stella
- Palazzo del Governo
- Palazzo del Municipio
- Palazzo Fazzari (1874)
- Quartiere del Carmine
- Fontana del Cavatore
- Villa Menichini
- Villa Pepe
- Pineta e giardino botanico Li Comuni
- Villa Margherita
- Biblioteca comunale Filippo De Nobili
- Archivio di Stato
- Teatro Politeama
- Visita alla Basilica di S. Maria della Roccella

Musei di Catanzaro

- Complesso Monumentale San Giovanni
- Museo provinciale Villa Margherita
- Museo delle Carrozze
- Museo della civiltà contadina
- Museo Risorgimentale
- Palazzo della Provincia
- Parco della Biodiversità mediterranea
- Museo della Seta
- Museo Diocesano, Palazzo Arcivescovile
- La Casa della Memoria
- Gipsoteca Jerace
- MU.S.MI. Museo Storico Militare - Brigata Catanzaro, Parco della Biodiversità Mediterranea

Eventi di Catanzaro

- Catanzaro Jazz in primavera
- Naca, processione del Venerdì Santo
- Festa di San Giuseppe il 1° maggio in rione Piano Casa
- Festa del pane il 13 Giugno alla Chiesa del Monte
- Festa di San Vito dal 13 al 15 giugno, Catanzaro Marina
- Commemorazione storica Mirabilia dal 9 al 16
- Festa di di Ssan Vitaliano il 16 luglio
- Festa della Madonna di Porto Salvo l'ultima domenica di luglio
- Fiera di San Lorenzo dal 5 al 10 agosto
- Rassegna musicale Marinfest in agosto e settembre
- Festa della Maria SS. delle Grazie la 1° domenica di settembre
- Festa della Madonna dei Cieli al 3° domenica di settembre
- Festa dell'Uva e fiera del Vino la 2° settimana di settembre
- Settembre al Parco delle Biodiversità
- Notte Piccante l'ultima settimana di settembre
- Festival dell'autunno da settembre a dicembre, Auditorium Casalinuovo
- Catanzarock in autunno
- Mostra dei presepi in dicembre
Contatti



In Italy Today è aggiornato ogni giorno

© In Italy Today
Tutti i diritti riservati