In Italy Today - Guida d'Italia
In Italy Today.com
In Italy Today.com
Regioni
Città d'Arte
Parchi
Isole
Borghi Storici
Mare




Amantea Calabria

Amantea

Amantea è un borgo storico della Calabria.

Località balneare delle coste tirreniche Amantea custodisce anche un notevole patrimonio architettonico.

Storia di Amantea

Il territorio di Amantea fu abitato dall'uomo fin da tempi antichi come attestato dai ritrovamenti archeologici.
Un santuario in località Imbelli (VI a.C. sec.) testimonia l'esistenza di coloni greci che certamente avevano considerato la valenza strategica del luogo. Si sta in questi anni tentando di dimostrare che qui sorgesse l'antica e potente città di Temesa, citata da Omero (Odissea, Canto I vv.243-250).

Un'altra voce proveniente dal passato chiama in causa la città di Clampetia, sottomessa dai Romani nel 204 a.C., che sarebbe dovuta sorgere sulla piana di Amantea.

Uscita dalla dominazione romana senza fare notizia, il borgo attuale vide la luce in epoca bizantina (VI sec. d.C.) e fece comparsa per la prima volta nelle Tavole dell'Anonimo Ravennate nel VII secolo. Data l'importanza strategica della sua rocca, i Bizantini vi eressero una fortezza per ostacolare la discesa verso meridione dei Longobardi e la chiamarono Nepetia.

Il secolo successivo venne conquistata dai Saraceni (839) che la chiamarono Al Mantiah, ovvero La Rocca, e la occuparono fino al 885 quando venne riconquistata dai Bizantini guidati da Niceforo Foca. Assunse allora maggiore importanza divenendo anche sede vescovile di rito greco.

Passata ai Normanni nel 1065 Amantea perse il titolo di sede vescovile a favore di Tropea (1094).

Nel 1269 partecipò alla rivolta ghibellina contro gli Angioini subendone l'assedio e la sconfitta.

Nei secoli difficili della dominazione francese e degli scontri con gli Aragonesi, Amantea conobbe comunque una fioritura dei commerci diventando porto marittimo di primaria importanza del sud Italia. A dimostrazione della sua tradizione marinara partecipò anche alla Battaglia di Lepanto con trenta uomini ed una sua nave: La Luna (1571).

Divenne roccaforte inespugnabile resistendo all'assedio delle truppe francesi (1495) comandate da Carlo VIII, a quelle di Luigi XII e del Principe di Belmonte Orazio G.Battista Ravaschieri (1630) il quale poi comprò Amantea per 60.000 ducati. Gli abitanti, fieri della loro secolare libertà, si riscattarono tre anni dopo ed Amantea tornò così a far parte del Regio Demanio (1633).

Nel '700, come per altri centri del sud Italia, Amantea vide la nascita di molti ordini religiosi che fondarono altrettanti conventi e chiese.

Il centro fu il cardine del movimento borbonico che tese a contrastare la salita al trono di Napoli di Giuseppe Bonaparte (1806). Le truppe francesi tornarono ad assediare Amantea la quale s'arrese solo per fame, ultima città della Calabria a cedere (6 febbraio del 1807).

Durante la Seconda Guerra Mondiale la città venne bombardata dalle forze alleate (1943).

Nel Dopoguerra, dopo la lenta ricostruzione, Amantea divenne il centro turistico balneare che è oggi, sviluppandosi verso la marina.

Amantea ha dato i natali al musicista Alessandro Longo (1864-1945).

Visita di Amantea

Il Castello e le antiche mura di Amantea furono purtroppo distrutti dai Francesi dopo l'assedio ed oggi ne restano solo pochi resti.

Monumento principale di Amantea divenne quindi S. Bernardino da Siena, chiesa con convento adiacente del 1436. Conserva al suo interno preziose statue del '400 e '500. Tante le chiese da visitare tra cui spiccano la Chiesa dei Gesuiti ed i ruderi della medievale S. Franceso d'Assisi da cui si godono notevoli viste panoramiche.

Monumenti di Amantea

- Resti del Castello
- Resti della cinta muraria
- Chiesa e Convento San Bernardino da Siena (1436)
- Chiesa di S. Biagio (1677)
- Chiesa del Carmine (1652)
- Chiesa di S. Maria La Pinta
- Ex Monastero delle Clarisse (1603)
- Ex Colleggio dei Gesuiti
- Chiesa di San Giuseppe (1728)
- Chiesa di S. Elia Profeta (1609)
- Ruderi di S. Francesco d'Assisi
- Palazzo delle Clarisse
- Palazzo Mirabelli (XVII sec.)
- Palazzo Cavallo Marincola (XVII sec.).
- Palazzo Florio
- Palazzo De Martino ('700)
- Casa Rurale
- La Torre
- Torre di Coreca
- Torre di Campora
- Torre della Principessa
- Oasi Blu dell'Isca

Musei di Amantea

- Biblioteca-Museo Alessandro Longo

Eventi di Amantea

- Carnevale di Amantea
- Festa di San Giuseppe il 18 e 19 marzo
- Festa di Sant'Antonio il 12 ed il 13 giugno
- Festa di S. Antonio da Padova il 12 ed il 13 giugno
- Sagra delle monacelle in estate
Contatti

In Italy Today è aggiornato ogni giorno

© In Italy Today
Tutti i diritti riservati