In Italy Today - Guida d'Italia
In Italy Today.com
In Italy Today.com
Regioni
Città d'Arte
Parchi
Isole
Borghi Storici
Mare




Sibari Calabria

Sibari

Sibari è un borgo storico della Calabria.

Affacciata lungo la costa jonica della Calabria settentrionale, Sibari è una località con grande vocazione turistica balneare.

Storia di Sibari

La storia afferma che Sibari venne fondata, prima fra le colonie greche in questa regione della Calabria, da Iso di Elice insieme a coloni achei ed abitanti di Trezene (720 o 708 a.C.).

Lo statuto sociale di offrire cittadinanza a chiunque la richiedesse, il terreno fertile e le miniere d'argento, la fecero presto diventare una città potente e ricca tanto che i Sibariti divennero sinonimo di vita lussuosa in tutta la Magnagrecia ed anche nella madrepatria (VI sec.).

Seguì lo scontro politico tra il partito democratico e quello oligarchico, che vide la sconfitta di quest'ultimo e l'esilio dei suoi componenti a Crotone, anch'essa di fondazione achea, dove fomentarono la rivalità e l'invidia che la città già aveva sviluppato per rivalità commerciali verso Sibari.

Il pretesto per la guerra fu l'uccisione di tre nobili di Crotone (512 a.C.) in visita a Sibari colpevoli di aver moolestato una vestale.
Lo scontro si svolse 2 anni dopo vicino al fiume Traente e vide contrapposti 100.000 Crotoniati comandati dal mitico atleta Milone, vincitore di numerosi Giochi ad Olimpia, e 300.000 Sibariti che tuttavia ebbero la peggio.
La città venne saccheggiata per 70 giorni e, su suggerimento di Pitagora, venne deviato il corso del fiume Crati per sommergerne i resti (510 a.C.).

Sibari scomparve del tutto o forse solo in parte se è vero che molti anni dopo contava ancora qualche residente. Furono questi uomini, aiutati da Atene, a decidere la fondazione di Thoúrioi vicino al luogo dove un tempo sorgeva Sibari (444 a.C.).

Il nuovo nome derivò dalla presenza nel territorio della Fonte Thouria, oggi conosciuta come Fonte del Fico.

Alla costruzione della città parteciparono Ippodamo da Mileto, l'urbanista inventore dello schema a cardi e decumani di molte città, lo storico greco cantore delle battaglie di Maratona e Salamina Erodoto, il filosofo Empedocle ed il famoso oratore Lisia.

Così colte frequentazioni portarono la nuova città ad eccellere nel campo arti, avere una costituzione democratica ed assumere sempre maggiore importanza. Inevitabile quindi fu lo scontro con Taranto, Crotone ed i Lucani (282 a.C.) contro i quali la città chiese l'appoggio di Roma.

Schierata al fianco della potenza nascente durante le guerre di Pirro Thurii venne annessa alla Repubblica di Roma e subì per questo il saccheggio e la devastaszione dell'esercito di Annibale durante la Seconda Guerra Punica (204 a.C.).

Dieci anni dopo venne rifondata con il nome Copia (194 a.C.) ed attraversò tutto il periodo imperiale conoscendo una discreta fortuna.

Le campagne di scavo del XIX e XX secolo hanno portato al riconoscimento dei siti in cui sorgevano le tre città di Sibari, Thurii e Copia, oggi visitabili.

Visita di Sibari

Sono aperti vari cantieri, alcuni visitabili con visite accompagnate. Il cantiere degli "Stombi" getta luce sulla Sibari precedente alla distruzione perché presenta resti di edifici e monumenti, pozzi, fornaci per la produzione di ceramiche.

L'area detta "Parco del Cavallo" presenta i resti di Copia Thurii sorta sulle rovine di Thoúrioi: monumenti d’età romana tra i quali spicca il teatro romano.

Altri cantieri importanti sono quello del "Prolungamento Strada", continuazione del "Parco del Cavallo", quello del "Lungo Muro" e quello della "Casa Bianca", che conserva una parte risalente IV sec. a..

Monumenti di Sibari

-

Musei di Sibari

- Parco Archeologico di Sibari

Eventi di Sibari

- Museo Archeologico della Sibaritide
Contatti



In Italy Today è aggiornato ogni giorno

© In Italy Today
Tutti i diritti riservati