In Italy Today - Guida d'Italia
In Italy Today.com
In Italy Today.com
Regioni
Città d'Arte
Parchi
Isole
Borghi Storici
Mare




Belmonte Calabro Calabria

Belmonte Calabro

Belmonte Calabro è un borgo storico della Calabria.

Non distante da Amantea e dalle coste tirreniche Belmonte Calabro si erge in cima ad un colle ancora cirdondato dalle sue mura medievali.

Storia di Belmonte Calabro

L'avvistamento di Belmonte salendo dalla costa già suggerisce le esigenze difensive che vollero soddisfare i fondatori del borgo. Fu infatti in epoca medievale, al tempo delle continue incursioni di Saraceni (IX sec.) che gli abitanti di alcuni casali esistenti si riunirono sul colle erigendo una torre rotonda alla quale poi vennero ad affiancarsi altre due torri (XII sec.) e la cinta muraria.

Il castello sorse nel 1270 in seguito alla rivolta contro gli Angioini di Amantea. Sedata la rivolta, Carlo I d'Angiò ordinò al suo maresciallo Drogone di Beaumont di far erigere sul colle una fortezza la quale assunse il nome dal suo fondatore.
Dopo dieci anni già esisteva un piccolo villaggio che prese il nome del suo santo protettore: San Bonaventura.

Il re affidò la contea a Pietro Salvacossa (1338), già signore di Ischia, il quale in pochi anni cercò di mettere le mani anche sui casali di Santa Barbara e Tarifi ma venne fermato dalla regina Giovanna I di Napoli. La stessa regina cedette il feudo di Belmonte a Guglielmo Sacchi (1367) la cui famiglia resse l'amministrazione fino alla salita al trono di Napoli degli Aragonesi che infeudarono Belmonte a Galeazzo Di Tarsia (1443).

I Tarsia governarono fino al 1573 quando vendettero Belmonte a Torino Ravaschieri alla cui famiglia succedettero i Pinelli ed infine i Pignatelli. Tutte queste famiglia lasciarono un'impronta architettonica nel feudo erigendo splendidi palazzi nobiliari.

All'indomani della proclamazione della Repubblica di Napoli (1799) a Belmonte venne piantato l'albero della libertà in piazza e si accese inevitabile lo scontro con le tuppe del cardinale Ruffo. Sedata nel sangue la ribellione, il potere tornò ai Borboni i quali pochi anni dopo dovettero fronteggiare la discesa dei Francesi in Calabria (1806).
Belmonte venne in questo scenario assediata per lungo tempo e solo il 17 febbraio 1807 fu conquistata dai Francesi.

Il concilio di Vienna restituì poi ai Borboni la sovranità nel Sud Italia (1816) i quali la esercitarono fino alla data dell'unificazione del Regno d'Italia (1861).

Un terremoto danneggiò gravemente il borgo nel 1905.

Visita di Belmonte Calabro

Belmonte mostra fieramente la sua impronta medievale nella grande cinta muraria difensiva che cinge il bordo inferiore del borgo.

Notevoli tra le chiese la Collegiata dell'Assunta con tele del '700, la medievale Chiesa del Purgatorio (1270) e la Chiesa dell'Annunciazione con bel portale in pietra.

Importanti anche i palazzi delle casate che hanno governato Belmonte nei secoli: Ravaschieri, Del Giudice, Pignatelli.

Del Castello non resta niente dopo il terremoto del 28 marzo 1783, l'assedio francese (1806-7) e i vari saccheggi avvenuti in seguito.

Da non scordare un assaggio del famoso e prelibato pomodoro di Belmonte, bandiera culinaria del borgo.

Monumenti di Belmonte Calabro

- Collegiata di Santa Maria Assunta in Cielo (1586)
- Chiesa del Purgatorio (1270)
- Chiesa dell'Immacolata Concezione (1622)
- Convento e Chiesa del Carmine (1562)
- Convento e Chiesa dei Cappuccini
- Chiesa dell'Annunciazione
- Chiesa S.Pasquale Bylon
- Chiesa dei Vadi
- Palazzo del Rivellino (1579)
- Palazzo Barone-Del Giudice (XVIII sec.)
- Palazzo Pignatelli (XVIII sec.)
- Palazzo Ravaschieri della Torre (1640)
- Monumento a Michele Bianchi
- Monumento ai Caduti in Guerra
- Torri costiere

Musei di Belmonte Calabro

- Museo della civiltà contadina, Palazzo Baronale

Eventi di Belmonte Calabro

- Carnevale
- Festa patronale di San Bonaventura il 14 luglio
- Festa della Madonna del Carmine il 16 luglio
- Sagra della pasta co' i ziti de' piecoru il 16 agosto
Contatti

In Italy Today è aggiornato ogni giorno

© In Italy Today
Tutti i diritti riservati