In Italy Today - Guida d'Italia
In Italy Today.com
In Italy Today.com
Regioni
Città d'Arte
Parchi
Isole
Borghi Storici
Mare




Lamezia Terme Calabria

Lamezia Terme

Lamezia Terme è una città storica della Calabria.

La Piana Lametina s'affaccia sulle coste tirreniche della Calabria sfociando nel golfo di S. Eufémia.

Storia di Lamezia Terme

Lamezia Terme è un toponimo abbastanza recente essendo un comune nato nel 1968 dall'aggregazione di Nicastro, Sambiase, Sant'Eufemia Lamezia.

La storia più importante riguarda il capoluogo Nicastro, l'antica Neócastrum (castello nuovo) d'origine bizantina.
Il centro nacque al tempo delle incursioni di Saraceni (sec. IX-X) che spinsero gli abitanti costieri ad incastellarsi nelle alture circostanti.

Nel suo territorio sono comunque affiorati tanti reperti risalenti al Neolitico e d'Età magnogreca (IV sec. a.C.).
Inoltre, dopo la fine dell'Impero Romano, qui arrivarono monaci basiliani in fuga dalle persecuzioni d'Oriente (VIII sec.) i quali diedero nuovo impulso religioso e culturale ai centri altomedievali del Meridione.

A questi s'aggiunsero presto i monaci benedettini che qui successivamente costruirono l'Abbazia di S. Eufemia (1062) durante il dominio dei Bizantini.
Il centro divenne sede vescovile fin dalla metà del IX secolo.

La regione fu conquistata dai Normanni ma Nicastro insorse contro Roberto il Guiscardo e suo fratello Ruggero. Dominata la rivolta, i nuovi signori fecero edificare il Castello che venne poi restaurato con Federico II di Svevia (XIII sec.) il quale vi rinchiuse il figlio ribelle Enrico.

Con gli Angioini Nicastro godette del titolo di Città Regia fino al 1417 quando venne concessa ai Caracciolo. Questi ressero il potere fino alla rivolta di Centelles dopo la quale il borgo, elevato a contea, passò all'erede al trono Federico d'Aragona (1482).
Una volta sul trono di Napoli, Federico concesse Nicastro nuovamente alla famiglia Caracciolo (1496).

Durante il XVI secolo venne eretto un sistema difensivo per difendersi dall'attacco dei Turchi. Di questi resta il Bastione di Malta (1550).

Nel 1608 la contea venne venduta ai D'Aquino i quali la ressero fino al 1799, anno dello scoppio della rivoluzione repubblicana di Napoli.

Il 27 marzo 1638 un terremoto colpì la Piana Lametina portando morte e distruzione. Furono dodicimila le vittime ed a Nicastro crollò la Cattedrale normanna, l'Abbazia bizantina di S. Eufemia ed il Castello Normanno seppellendo il principe Cesare D'Aquino.
Seguirono nuovi terremoti, pestilenze ed inondazioni (1792) sconvolsero la vita degli abitanti della piana.

La nobiltà aderì agli ideali repubblicani portati dai Francesi (1799) ma il popolo si schierò dalla parte dei Borboni. Nicastro rientrò nel Regio demanio.

Più tardi la popolazione aderì agli ideali risorgimentali ed ai moti unitari del 1860.

Sambiase sorse intorno al X secolo attorno al monastero di San Biagio dal quale deriva il suo nome.
Nel 1482 il borgo venne annesso alla Contea di Nicastro condividendone da quel momento la stessa storia sociale e politica.

Sant'Eufemia sorse all'inizio del XX secolo ai margini del tracciato ferroviario e su di un territorio da poco bonificato.

Visita di Lamezia Terme

Il patrimonio architettonico e storico è stato fortemente mutilato dal terremoto del 1638. Del Castello normanno restano pochi ruderi, la Cattedrale di SS. Pietro e Paolo venne ricostruita così come molte altre chiese tanto che la Chiesa della Madonna delle Grazie, edificata nal 1601, divenne in un giorno la più antica di Nicastro e per questo assunse il nome di Veterana.

Il Palazzo del Seminario Vescovile ospita ora i locali del Museo Diocesano mentre in via Garibaldi si può visitare il Museo Archeologico che raccoglie reperti neolitici e magnogreci.

Si salga a visitare il Rione S. Teodoro dove restano i ruderi del Castello Normanno.
Praticamente perfetto è invece il Bastione di Malta, parte della struttura difensiva voluta da Pietro di Toledo nel 1550 per difendere la piana dall'assalto dei Tuchi.

A Sambiase vi sono le Terme di Caronte che risalgono al II secolo d.C..

Monumenti di Lamezia Terme

- Cattedrale dei SS. Pietro e Paolo (1640)
- Ruderi del Castello Normanno
- Bastione di Malta (1550)
- Palazzo del Seminario Vescovile
- Chiesa di S. Teodoro (XIV sec.)
- Chiesa della Veterana o Madonna delle Grazie (1601)
- Chiesa di S. Domenico (1650)
- Chiesa di S. Francesco
- Chiesa di S. Pancrazio (XVII sec.)
- Chiesa di S. Caterina (XVIII sec.)
- Chiesa di S. Antonio (XVII sec.)
- Chiesa e Convento dei Cappuccini
- Resti dell'Abbazia benedettina di S. Eufemia (1062), località Terravecchia
- Badia dei S.S. Quaranta
- Rovine della città greca di Terina
- Aquae Angae, terme romane
- Piana Archeologica di S.Eufemia
- Teatro Grandinetti
- Teatro Umberto
- Torri costiere
- Resti dell'abbazia di S. Maria di Corazzo

Musei di Lamezia Terme

- Museo Archeologico, via Garibaldi
- Museo Diocesano, Palazzo del Seminario Vescovile
- Luogo della Memoria in Largo Ferruccio 3, Sambiase di Lamezia Terme
- Piccolo Museo del Tirion, Bastione di Malta
- Parco Letterario Costabile, Municipio

Eventi di Lamezia Terme

- Fieragricola in Sambiase tra gennaio e febbraio
- Fiera di San Biagio a inizio febbraio
- Fiera di Sant'Antonio il 12, 13, 14 giugno, Quartiere Nicastro
- Fiera di San Francesco di Paola a fine maggio, inizio giugno, quartiere Sambiase
- Festa di San Pietro e San Paolo il 27, 28, 29 giugno
Contatti



In Italy Today è aggiornato ogni giorno

© In Italy Today
Tutti i diritti riservati